In questa pagina ti presentiamo le opportunità per te e per la tua Cooperativa Sociale, Associazione e Organizzazione No Profit. Saremo felici di supportarti nella realizzazione del tuo progetto.

Contattaci e iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato.



BANDO

Contributi Autostrade per l'Italia

SCADENZA: 19 ottobre 2018

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

La richiesta di finanziamento per i progetti presentati potrà essere tra i 20.000,00 e i 30.000,00 Euro

CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA

Possono presentare proposte progettuali enti ONLUS e ONG costituite e attive da almeno 3 anni




OBIETTIVI E ATTIVITÀ

I contributi filantropici erogati annualmente vengono definiti congiuntamente al Comitato Progetti di Solidarietà e di Promozione Sociale e selezionati sulla base di linee guida coerenti con le indicazioni contenute nella Carta degli Impegni.

Le erogazioni liberali sono in linea con l'esigenza e la volontà del Gruppo di integrarsi attivamente con i territori nei quali è presente, producendo valore per la comunità, non solo attraverso la creazione di infrastrutture e servizi per la viabilità, ma anche tramite finanziamenti di progetti di promozione sociale.

Per l'anno 2019 l'ambito di intervento individuato è il seguente:

Promuovere la valorizzazione e la sostenibilità ambientale attraverso un intervento sinergico che includa soggetti in difficoltà, abbandono, emarginazione, in situazione di disagio sociale o a rischio di devianza, con particolare attenzione alle fasce deboli della popolazione.

BANDO

“ Promozione attività di ricerca sui temi della finanza etica"

SCADENZA: 31 ottobre 2018

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

Importo massimo per ciascun contributo di 23.000 euro.

CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA

Università ed Enti di Ricerca universitari pubblici e privati.

OBIETTIVI E ATTIVITÀ

Con questo bando si intende finanziare progetti di ricerca realizzati da Università ed Enti di Ricerca universitari pubblici e privati e di Città del Vaticano sui temi della finanza etica e, in particolare

  1. paradisi fiscali, elusione ed evasione fiscale globale
  2. indici e sistemi di misurazione delle performance non-finanziarie degli istituti bancari
  3. elaborazione di metriche per valutazioni anche ESG del settore finanziario-assicurativo internazionale

La ricerca dovrà prevedere anche un abstract in lingua italiana e in lingua inglese. La traduzione deve essere compresa nel budget di progetto.


BANDO

“ Ricerca su remunerazioni"

SCADENZA: 31 ottobre 2018

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

Importo massimo per ciascun contributo di 25.000 euro.

CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA

Università ed Enti di Ricerca universitari pubblici e privati.

OBIETTIVI E ATTIVITÀ

Con questo bando si intende finanziare soggetti privati che operano nel settore della ricerca sui temi dell’economia civile e sociale per un progetto di ricerca sui temi della finanza etica e, in particolare: metriche sulle valutazioni delle remunerazioni dei lavoratori e dei manager.
La ricerca dovrà prevedere anche un abstract in lingua italiana e in lingua inglese.


BANDO

“ Ricerca su metodologia ESG"

SCADENZA: 31 ottobre 2018

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

15.000 euro.

CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA

Soggetti privati che operano nel settore della ricerca sui temi dell’economia civile e sociale

OBIETTIVI E ATTIVITÀ

Con questo bando si intende finanziare soggetti privati che operano nel settore della ricerca sui temi dell’economia civile e sociale  per un progetto di ricerca sui temi della finanza etica e, in particolare su: metodologia ESG di analisi e valutazione di imprese quotate in borsa.
La ricerca dovrà prevedere anche un abstract in lingua italiana e in lingua inglese.


BANDO

“Coltiviamo agricoltura Sociale"

SCADENZA: 31 ottobre 2018

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

Il bando prevede tre premi di 40.000 Euro ciascuno per tre progetti innovativi di Agricoltura Sociale. 

Ai primi 3 progetti classificati sarà inoltre assegnata una borsa di studio per la frequenza alla IV edizione del Master di Agricoltura Sociale presso l'Università di Roma Tor Vergata.

La borsa di studio potrà essere utilizzata dal vincitore stesso o da persona da lui indicata a condizione che sia direttamente collegata al progetto o all'organizzazione vincente.

CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA

Possono presentare :
  • imprenditori agricoli di cui all’art. 2135 c.c.; 
  •  cooperative sociali di cui all’art. 2, comma 1, della legge 18 agosto 2015, n. 141, (Disposizioni in materia di Agricoltura Sociale), 
  • forme di associazione fra questi soggetti e altri attori del terzo settore, come meglio specificato più avanti.

OBIETTIVI E ATTIVITÀ

I promotori del bando “Coltiviamo Agricoltura Sociale” intendono potenziare e incentivare le iniziative meritevoli con una seconda edizione che ha il fine di: 

  • comprendere e capitalizzare bisogni e risorse della comunità integrandoli in esperienze coordinate, innovative che massimizzino l’efficacia e l’efficienza degli interventi;
  • incentivare l’innovazione nei modelli di welfare di comunità sperimentando forme di produzione di prodotti/servizi ad alto valore aggiunto sociale; 
  • favorire l’integrazione tra i diversi attori dell’Agricoltura Sociale (imprese agricole, cooperative, imprese sociali e non, associazioni, istituzioni) e la realizzazione di buone pratiche “modellizzabili”. 

I PREMI, il cui importo è a fondo perduto, sono finalizzati alla realizzazione di progetti che: 

  •  contengano significativi elementi di innovazione sia per la comunità in cui verranno realizzati sia per ciascuno degli attori coinvolti; 
  • siano orientati a rispondere a bisogni/criticità benidentificati/e; 
  • adottino strategie e metodi di valutazione di impatto e di comunicazione sociale appropriati alle azioni previste. 


BANDO
Fondo di beneficenza a supporto di opere di carattere sociale e culturale


SCADENZA:  Entro la fine di ottobre dell’anno corrente.

CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA

Possono presentare richiesta di contributi enti riconosciuti e senza finalità di lucro e con sede in Italia. Non sono previste erogazioni a singoli individui e alle seguenti categorie di Enti:

  • enti coinvolti in controversie giudiziarie note, in questioni che attengano la criminalità organizzata e il mancato rispetto di diritti umani, della convivenza pacifica e della tutela dell’ambiente;
  • gruppi ricreativi, Club di servizio quali Lions, Rotary, etc.;
  • organizzazioni sindacali e di patronato;
  • partiti, movimenti politici e loro articolazioni organizzative;
  • Regioni, Province o Comuni, salvo specifiche iniziative connotate di particolare rilievo sociale, culturale o scientifico.

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO

Le liberalità erogate sono di due tipi, ovvero:

    • liberalità centrali: di importo superiore a euro 5.000, sono destinate al sostegno di progetti di rilievo, con un impatto di significativo valore sociale e sono gestite dalla Segreteria Tecnica di Presidenza;
    • liberalità territoriali: di importo massimo pari a euro 5.000 sono indirizzate al sostegno di progetti di diretto impatto locale e a iniziative orientate a promuovere la condivisione di progetti di solidarietà internazionale, espressioni della comunità di appartenenza; esse sono gestite e autorizzate, in modo decentrato, dalla Divisione Banca dei Territori attraverso le Direzioni Regionali.

OBIETTIVI E ATTIVITÀ
Le azioni finanziabili sono:

  1. Sociale ed ambientale: per il biennio 2017-2018, sono ritenute prioritarie attività di sostegno alle popolazioni terremotate del Centro Italia e inclusione sociale ed economica dei migranti e degli immigrati. In secondo luogo, sono considerati finanziabili gli interventi che riguardano l’occupazione, il disagio abitativo, la povertà sanitaria, l’inclusione sociale, la lotta alla povertà educativa, la prevenzione e il contrasto della violenza in tutte le sue dimensioni, la tutela dell’ambiente e della biodiversità e, infine, la promozione dello sport dilettantistico;
  2. Culturale ed educativa: include progetti che favoriscono l’accesso e la fruizione del patrimonio culturale del nostro Paese rivolti alle persone con insufficiente disponibilità economica e ai soggetti fragili ed emarginati;
  3. Religiosa e di beneficenza: riguarda progetti di beneficenza improntati su una visione solidaristica e di centralità della persona e nei quali prevale la natura sociale dell’intervento a beneficio di soggetti svantaggiati e ai margini della società;
  4. Ricerca: interessa progetti di ricerca in qualunque settore delle scienze e della tecnologia che hanno come fine il miglioramento della vita degli individui.

Sono invece esclusi:

  • i progetti destinati alla costruzione, alla ristrutturazione, al restauro o alla messa a norma di beni mobili e immobili e all’acquisto di attrezzature, a meno che tali opere non siano funzionali al conseguimento di un obiettivo più ampio da raggiungere anche per il tramite di altre azioni;
  • gli eventi di fund raising;
  • l’organizzazione di manifestazioni folcloristiche, promozionali, turistiche o commerciali, concorsi e premi;
  • la pubblicazione di opere musicali, libri o iniziative editoriali divulgative a scopo sociale, culturale e religioso, a meno che abbiano un particolare rilievo nazionale o locale e la distribuzione avvenga a titolo non oneroso.


BANDO

Educazione alla cittadinanza globale

SCADENZA :  14/11/2018 alle ore 12.00

CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA
Organizzazioni della società civile che alla data di scadenza della presentazione delle proposte, risultino regolarmente iscritte all’elenco di cui all’articolo 26, comma 3 della Legge n. 125/2014 e all’articolo 17 del D.M. n. 113/2015.

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO
Non inferiore a € 150.000 e non superiore a € 600.000 con cofinanziamento del 10%.

OBIETTIVI E ATTIVITÀ 

Obiettivo del bando è contribuire a rafforzare una cittadinanza globale verso stili di vita e modelli di sviluppo sostenibili e inclusivi.
Le iniziative proposte dovranno perseguire le seguenti finalità generali:
  • Rafforzare la conoscenza dei temi dello sviluppo globale per favorire l’impegno e un ruolo attivo dei cittadini;
  • Promuovere la conoscenza e la partecipazione attiva nella salvaguardia dell’ambiente e nella lotta al cambiamento climatico;
  • Contrastare fenomeni d’odio, intolleranza e discriminazione.
Le proposte devono prevedere una durata non superiore a 18 mesi.


BANDO

Tandem Europe 2018

SCADENZA : 15/11/2018 alle ore 12.00.

CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA
Organizzazioni non profit, istituzioni pubbliche, iniziative della società civile e imprese creative o sociali impegnate in attività culturali appartenenti ai Stati membri del Consiglio d’Europa (più la Bielorussia).

COSA OFFRE 
La partecipazione al Tandem Partner Forum per i 32 candidati selezionati, un meeting (28 febbraio – marzo 2019) dove troveranno opportunità di network e anche il loro potenziale partner nel progetto Tandem.

OBIETTIVI E ATTIVITÀ

Ideato per le iniziative culturali che stanno lavorando per mettere a punto soluzioni creative di innovazione sociale in aree urbane o rurali di diversi contesti europei, Tandem prevede l’avvio e lo sviluppo di una collaborazione tra due innovatori di due differenti Paesi europei per elaborare e testare nuove idee realizzando progetti pilota per lo sviluppo europeo e locale, stabilendo nuovi network su interessi culturali, sociali e artistici.

La call si rivolge a promotori di progetti che:

  • Sono impegnati in attività culturali che esplorano proattivamente nuove modalità di lavoro e formati innovativi
  • Promuovono per le persone e le comunità la possibilità di scoprire la loro creatività ed incrementare il senso di comunità
  • Sono impegnati in attività di innovazione culturale che affrontano le attuali sfide socio-economiche o riflettono sulle più ampie questioni culturali o sociali delle nostre comunità
  • Esplorano modalità di intervento non convenzionali su piccola scala che mostrano un potenziale contributo più ampio (a livello locale ed europeo)
  • Sono altamente motivati ​​ad estendere il loro lavoro culturale a nuove aree per contribuire a sviluppare processi di innovazione economica e sociale in tutta Europa
  • Sviluppano soluzioni creative che si basano sulle esigenze dei cittadini per uno sviluppo socio-economico sostenibile delle loro comunità, città o regioni
  • Progettano nuovi formati culturali per impegnare i cittadini nel riformare realtà sociali ed economiche del contesto in cui vivono
  • Sono interessati a trovare nuove soluzioni strutturali, opportunità di sviluppo strategico e modelli di finanziamento alternativi
  • Ambiscono ad impegnarsi in una cooperazione strategica e duratura oltre i confini nazionali, culturali e mentali
  • Possono contare su strutture operative che presentano sufficienti capacità finanziarie e organizzative, sono flessibili e adattabili, socialmente responsabili e rispettate nel loro campo di lavoro
  • Hanno alcune responsabilità decisionali e/o sono strategicamente coinvolti nella mission della loro organizzazione di appartenenza
  • Sono socialmente impegnati, empatici, altamente motivati, dinamici ed aperti
  • Posseggono capacità, esperienze e risorse sufficienti per impegnarsi in un intenso processo di apprendimento e di riflessione internazionale che richiede un investimento minimo di 10 settimane di lavoro ed il compimento di unpercorso della durata di un anno e sono “fluent in English”.

Il programma Tandem supporterà queste organizzazioni nella costruzione di nuovi canali di collaborazione strategica per realizzare un progetto pilota di loro interesse con potenzialità di replicabilità e scalabilità.



BANDO

Un Passo Avanti

SCADENZA : 14/12/2018 alle ore 13.00.

CHI PUÒ PRESENTARE DOMANDA
Il proponente l’idea (“Soggetto Responsabile”) dovrà essere un Ente del Terzo Settore cui si applica il D. Lgs.117/2017 (c.d. “Codice del Terzo Settore”).

ENTITÀ DEL CONTRIBUTO
Con i bambini ha destinato a questa iniziativa fino a un massimo di 70 milioni di euro, di cui 35 milioni di euro per la Graduatoria A e 35 milioni di euro per la Graduatoria B. 

I progetti della Graduatoria A potranno richiedere un contributo compreso tra i 250 mila e 1 milione di euro, mentre per quelli della Graduatoria B il contributo richiesto potrà variare da 1 a 3 milioni di euro. 

In II fase sarà richiesto al partenariato di contribuire alla copertura dei costi di progetto con una quota minima di cofinanziamento finanziario pari al 10% per la Graduatoria A e 15% per la Graduatoria B del costo complessivo del progetto.

OBIETTIVI E ATTIVITÀ

Esistono certamente esperienze, ipotesi progettuali, programmi di intervento potenzialmente innovativi, in linea con la missione di contrasto alla povertà educativa minorile, ma non inquadrabili nei tre bandi già pubblicati. Al fine di promuovere tali opportunità, l’Impresa sociale ha destinato specifiche risorse da poter impiegare nella sperimentazione di interventi innovativi dal forte contenuto sociale, che possano anche favorire una collaborazione tra Enti del Terzo Settore, altri enti erogatori e altri soggetti, pubblici e privati, dei territori destinatari delle iniziative. Il concetto di “innovatività” è difficilmente definibile in modo univoco, anche se, tenuto conto degli obiettivi del Fondo, sono da considerarsi innovativi gli interventi capaci di innescare processi inediti, generare nuove relazioni e fornire risposte originali per il contrasto alla povertà educativa minorile.
A titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, saranno privilegiati interventi che siano sperimentali nella composizione del partenariato, o che prevedano l’impiego di metodologie operative nuove e/o di tecnologie avanzate, o che intervengano in contesti particolarmente deprivati...; nondimeno l’innovatività degli interventi può risiedere non solo nei prodotti e/o servizi erogati, ma anche nel processo che ne caratterizza la realizzazione. A tal proposito, ai proponenti sarà richiesto, oltre alla dettagliata descrizione delle competenze possedute e delle esperienze progettuali pregresse, di illustrare in modo esplicito il tipo di innovazione proposta (es. rispetto al target, al processo, al servizio, all’approccio educativo di riferimento e alla metodologia applicata, all’integrazione pubblico-privato e/o al sistema di governance), nonché di prefigurare i cambiamenti auspicati, comprensibili, riconoscibili e misurabili.